DISPOSIZIONI Emergenza Coronavirus


DECRETO-LEGGE 23 luglio 2021, n. 105: Misure urgenti per fronteggiare l’emergenza epidemiologica da COVID-19 e per l’esercizio in sicurezza di attività sociali ed economiche.

A partire dal 28 Giugno 2021 e fino al 31 Luglio 2021 (data attualmente stabilita per la cessazione dell’emergenza sanitaria), nelle “zone bianche” cessa l’obbligo di indossare le mascherine di protezione negli spazi all’aperto, fatta eccezione per le situazioni in cui non possa essere garantito il distanziamento interpersonale o si configurino assembramenti o affollamenti. Tale previsione si verifica nei MERCATI e nelle FIERE (oltre che nei casi in cui si verifichino file o code e nei contesti di traporto all’aperto come traghetti, navi, ecc.). La mascherina deve essere comunque portata con sé.

Nello svolgimento delle attività economiche rimangono valide le indicazioni contenute nelle “Linee guida per la ripresa delle attività economiche e sociali” (vedere link qui sotto), pertanto l’utilizzo della protezione delle vie respiratorie è obbligatorio per gli addetti delle attività commerciali e turistiche anche se svolte all’aperto ove previsto dalle suddette Linee Guida (ristorazione, cerimonie, strutture ricettive, commercio al dettaglio e ambulante, ecc.)

DPCM “Green Pass” del 17 giugno 2021

Ordinanza Ministero della salute del 4 giugno 2021 – disposizioni per “zona bianca” ristoranti fino al 21 giugno
(Dal 22 giugno cessano, in zona bianca, le limitazioni nel numero dei posti a tavola anche al chiuso; rimangono valide le prescrizioni previste dalle Linee guida adottate dal Ministero della Salute con Ordinanza del 29 maggio 2021 pubblicata nella G.U. del 9 giugno 2021)

Linee guida per la ripresa delle attività economiche e sociali (ord. Min. della Salute del 29/05/2021)

Protocollo condiviso misure anti-Covid negli ambienti di lavoro (ord. Min. della Salute del 21/05/2021)


Cartellonistica a disposizione per le imprese:

Invitiamo alla lettura del protocollo e a monitorare i nostri canali di comunicazione (sito webpagina FacebookPrendinota) per tutti gli aggiornamenti e a contattare gli uffici dell’Associazione per tutti i chiarimenti.
I cartelli sono disponibili già stampati presso le sedi della Confesercenti, insieme alla vetrofania della campagnaNegozio Sicuro“.

 


 

DISPOSIZIONI Emergenza Coronavirus – fino al 18 maggio 2021

Decreto-Legge n. 65 del 18 Maggio 2021 – c.d. “Riaperture-bis”

Decreto “Riaperture” approvato il 21 aprile 2021

Decreto “Sostegni” firmato il 19 marzo 2021 (testo completo bollinato, in vigore dal giorno successivo alla pubblicazione in Gazzetta Ufficiale)

FAIB informazioni agli automobilisti
ASSOLAVAGGISTI informazioni agli automobilisti

Decreto Legge n. 30 del 13 marzo 2021

Ordinanza Regione Emilia Romagna n. 28 del 6 marzo 2021 

CARTELLO PER ESERCIZI CHIUSI

DPCM 2 marzo 2021 (sostituisce DPCM 14 gennaio) in vigore dal 6 marzo al 6 aprile 2021

Delibera Regione Emilia Romagna del 24.02.2021 – ulteriori limitazioni per i Comuni in cosiddetta zona “arancione scuro” 

Decreto Legge n. 12 del 12.02.2021 – divieto spostamento tra Regioni fino al 25.02.2021

DPCM 14 gennaio 2021 in vigore fino al 5 marzo 2021:

DPCM 18 dicembre 2020 “Decreto Natale”:

DPCM 3 dicembre 2020 e allegati 

Ordinanza della Regione Emilia-Romagna del 27 novembre 2020 in vigore da sabato 28 novembre a giovedì 3 dicembre

Dal 15 novembre Emilia Romagna in zona Arancione, a rischio elevato. Rimane comunque valida anche l’Ordinanza Regionale del 12 novembre (delle due prevalgono le misure maggiormente restrittive).

Ordinanza della Regione Emilia-Romagna del 12 novembre 2020 in vigore da sabato 14 novembre a giovedì 3 dicembre

DPCM 3 novembre 2020 e schede riassuntive elaborate da Confesercenti Ravenna-Cesena

Modello di autocertificazione (da utilizzare per spostamenti in aree arancioni e/o rosse)

Decreto “Ristori” – misure a sostegno dei settori più direttamente interessati dalle misure restrittive adottate con il DPCM 24/10/2020 per la tutela della salute in connessione all’emergenza epidemiologica da Covid-19 (Decreto-legge 28 ottobre 2020, n. 137)

Decreto “Ristori-bis” + Allegato 1 + Allegato 2 + Allegato 3 (Decreto-Legge 9 novembre 2020, n. 149)

Decreto “Ristori-ter”(Decreto-Legge 23 novembre 2020 , n. 154 )

Decreto “Ristori-quater” (Decreto-Legge 30 novembre 2020 , n. 157 )


DPCM 24 ottobre 2020
Slide riepilogative (sintesi a cura di Confesercenti)

DPCM 18 ottobre 2020 e suo allegato. In vigore dal 19 ottobre 2020. Sotto, nella sezione “Cartellonistica a disposizione per le imprese”, il nuovo cartello obbligatorio per i pubblici esercizi sulla capienza massima consentita.

DPCM 13 ottobre 2020 (versione integrale) e suoi allegati  in vigore dal 14 ottobre 2020
Una utile sintesi del DPCM a cura di Confesercenti Nazionale è scaricabile QUI
N.B.:
mantengono vigenza i protocolli regionali in materia

Sotto, alla voce “Cartellonistica a disposizione per le imprese”  trovate i cartelli predisposti per le aziende.


Newsletter del 17/08/2020


PROTOCOLLI PER LA RIAPERTURA IN SICUREZZA (FASE 2)  – Regione Emilia Romagna

La Regione Emilia-Romagna ha predisposto i protocolli che regolamentano le misure per il contrasto e il contenimento della diffusione del virus Covid-19 in relazione allo svolgimento in sicurezza delle imprese, in funzione dell’avvio della “Fase 2” di riapertura delle strutture e delle attività dopo il lock-down, con l’obiettivo di tutelare la salute degli operatori, dei collaboratori e dei clienti.

Protocolli regionali Fase 2:

Tutti gli altri Protocolli sono consultabili direttamente sul sito della Regione Emilia Romagna nella pagina dedicata ai vari protocolli per la riapertura in sicurezza.


Domande frequenti sulle misure adottate dal Governo: cliccare qui per accedere alla pagina dedicata sul sito del Governo.

Il fac-simile di autocertificazione per dichiarare che lo spostamento rientra tra quelli consentiti dai Decreti 9 marzo – c.d. Decreto #IoRestoaCasa – e 22 marzo per il contrasto della diffusione del Covid-19 (comprovate ragioni di lavoro, casi di necessità e motivi di salute) (fac-simile aggiornato in data 26/3/2020)Attenzione! La veridicità delle autodichiarazioni rese ai pubblici ufficiali sarà oggetto di loro controlli successivi e la non veridicità costituisce reato.

Pagine correlate, nelle quali recepire aggiornamenti:


DISPOSIZIONI NORMATIVE e CIRCOLARI AI SOCI


ORDINANZE

COMUNE DI RAVENNA