Alessia Gazzola e Giampaolo Simi a Ravenna per “Un libro premia per sempre” – Il Bancarella nelle scuole

2019-05-28T18:14:20+00:0028/05/2019|

La XXI edizione del concorso “Un libro premia per sempre” organizzato dal SIL-Sindacato librai della Confesercenti è arrivata alle sue fasi finali e si prepara alla mattinata di premiazioni degli studenti prevista per giovedì 30 maggio presso il Palazzo dei Congressi di Ravenna.
Gli studenti partecipanti quest’anno sono stati circa 470 e si sono impegnati nelle lettura di uno tra i sei libri finalisti alla 67° edizione del Premio Bancarella.

Per l’edizione 2019 del nostro concorso avremo come ospiti gli scrittori Alessia Gazzola e Giampaolo Simi che saranno presenti alla mattinata di premiazioni ed incontreranno gli studenti delle scuole di Ravenna, Faenza, Lugo e Cervia che hanno partecipato al concorso.
Gli autori, tra i più apprezzati e recensiti dai ragazzi, presenteranno le proprie opere selezionate nella sestina finalista del Premio Bancarella: Alessia Gazzola con Il ladro gentiluomo (Longanesi) e Giampaolo Simi con Come una famiglia (Sellerio Editore Palermo).

Durante la mattinata verrà consegnato il premio “Ravenna e le sue pagine” a Eugenio Sideri, drammaturgo e regista, docente di recitazione, drammaturgia e storia dello spettacolo.
La Giuria ha scelto Sideri per il suo ultimo “Partigiani. Storie della Resistenza raccontate a teatro” per l’impegno civile dello stesso autore nel portare nei teatri le storie della resistenza e dei partigiani, parlando ad un pubblico che non ha più l’opportunità di sentire dal vivo le testimonianze di chi ha vissuto e combattuto.
Ecco perché un lavoro come quello di Sideri ha un compito prezioso, soprattutto nei confronti dei ragazzi: la trasmissione della conoscenza attraverso il racconto e più voci, per non perdere la memoria di tutto ciò che ci ha garantito fino ad oggi la nostra libertà e dei valori che occorre ricordare e praticare.

Alle scuole verranno inoltre donati i classici segnalibri del SIL, illustrati quest’anno dalla faentina Anna Lisa Quarneti, in arte Piki: l’illustrazione “Caviardage” è un testo estratto da una pagina di libro da macero che si ottiene annerendo tutte le parole non utilizzate, è una tipologia di poesia creativa.
Negli anni i segnalibri sono stati illustrati da Davide Reviati, Andrea Zoli, Gianluca Costantini, Lucia Calfapietra e tantissimi altri, che ringraziamo per l’entusiasmo mostrato nei confronti del nostro concorso.

Roberto Manzoni, Presidente Onorario della Confesercenti, segue il concorso “Un libro premia per sempre” sin dalla sua prima edizione e commenta così:
“Ventuno edizioni di questo concorso sono un traguardo non scontato per il nostro Sindacato Librai. Lo dimostra la costante partecipazione di centinaia di studenti che scelgono di leggere un libro, di dedicare tempo alla comprensione, al messaggio che faranno proprio una volta terminata la lettura.
I ragazzi devono formarsi e leggere narrativa è una parte fondamentale della crescita, anche e soprattutto della capacità critica: è anche per questo motivo che negli anni abbiamo premiato anche delle ottime stroncature, perché se ben scritte e argomentate costituiscono una prova di libero pensiero, di non-adeguamento, ma di ragionamento secondo le proprie sensibilità.
Che i ragazzi continuino a leggere per poter affrontare meglio il futuro, ognuno con la propria testa e opinione.”

Il Concorso “Un libro premia per sempre” è reso possibile grazie al contributo di Camera di Commercio di Ravenna, Comune di Ravenna, BPER, Assicoop Romagna Futura UnipolSai e con il patrocinio dei Comuni di Faenza e Lugo.

image_pdfimage_print