Con il nuovo Dpcm si conferma, purtroppo, la noncuranza del Governo verso le categorie professionali degli Agenti di commercio e consulenti finanziari: infatti, come sono stati esclusi dai beneficiari del Decreto Ristori, anche nella nuova misura non vi è traccia di sostegno ai professionisti della vendita.

Giacomo Melandri, presidente FIARC, il sindacato Agenti della Confesercenti di Ravenna, è sconcertato e ampiamente deluso e commenta così le ultime novità:

“Gli agenti sono ancora una volta esclusi dalle misure di aiuto, è il colpo di grazia definitivo per l’esercizio della professione per una categoria in sofferenza sin dai primi giorni di pandemia. Il Governo deve rimediare e in fretta, i nostri delegati nazionali devono essere convocati al più presto al Ministero competente per rimediare a questa ingiusta mancanza che non tiene conto che gli agenti movimentano circa il 70% del PIL italiano. Si prendano decisioni e azioni forti per aiutare i colleghi in difficoltà, questi Ristori devono essere anche degli agenti e non si può più rinviare la discussione.”