Dal 1 gennaio 2021 sono disponibili oltre 700 milioni di euro per cittadini e imprese per l’acquisto di veicoli a basse emissioni relativi alle categorie dei motocicli L1, delle auto M1, ma anche alla nuova categoria dei veicoli commerciali N1.

Ai contributi già previsti dalla Legge di Bilancio 2019 e dai successivi DL Rilancio 2020 e DL Agosto 2020, si aggiungono ulteriori risorse stanziate per il fondo automotive con la Legge di Bilancio 2021.
In particolare, i contributi concessi per le fasce di emissioni 0-20 g/km e 21-60 g/km sono rifinanziati con ulteriori 120 milioni di euro per tutto il 2021, portando l’ammontare odierno a 390 milioni di euro, essendo 270 milioni già stanziati: a queste risorse potranno aggiungersi i residui degli anni precedenti.
Questa la suddivisione degli incentivi:
  • 0-20 g/km: 6.000 euro con rottamazione e 4.000 senza rottamazione;
  • 21-60 g/km: 2.500 euro con rottamazione e 1.500 senza rottamazione.
Alle medesime due fasce potranno aggiungersi 2.000 euro con rottamazione e 1.000 senza rottamazione fino al 31 dicembre 2021.
Le due fasce di emissioni 61-90 g/km e 91-110 g/km sono state rimodulate in un’unica fascia 61-135 g/km (dal primo gennaio ci sarà infatti un nuovo ciclo di rilevazione delle emissioni), finanziata con 250 milioni di Euro. Il precedente finanziamento è andato esaurito.
La durata dell’incentivo è di sei mesi e sarà possibile usufruirne solo con rottamazione 61-135 g/km (1500 euro con rottamazione).
Per informazioni contattare gli Uffici Credito della Confesercenti.
image_pdfimage_print