Agevolazioni della Regione per le imprese in ambito turistico presentate oggi a Rimini

2019-04-08T17:43:15+00:0004/04/2019|

SCHEDA DI SINTESI DEL PROSSIMO BANDO

DOTAZIONE FINANZIARIA


TIPOLOGIA DI PROGETTI FINANZIABILI

progetti di investimento per riqualificazione-ristrutturazione ed insediamento delle seguenti tipologie di strutture:

a) Strutture ricettive alberghiere di cui all’art. 4 comma 6 LR 16/2004 e smi e strutture ricettive all’aria aperta di cui all’art. 4 comma 7 della LR 16/2004 e smi;

b) Stabilimenti balneari e strutture balneari (in possesso di concessione demaniale marittima con finalità turistico-ricreativa ai sensi del Codice Navigazione e LR 9/2002, ove ricadenti sul demanio marittimo)

c) Stabilimenti termali

d) Locali di pubblico intrattenimento in possesso delle licenze di cui agli art. 68 e 80 del TULPS (R.D. 18 giugno 1931, n. 773) per l’intrattenimento danzante con carattere di stabilità (discoteche).

Sono a tal fine ammissibili progetti di riqualificazione-ristrutturazione:

  • delle strutture di cui alle precedenti lett. da a) a d), regolarmente autorizzate ed in esercizio alla data della domanda;
  • di immobili esistenti aventi le destinazioni d’uso conformi all’esercizio delle strutture di cui alle precedenti lett. da a) a d), ancorchè alla data della domanda le attività siano o meno in esercizio, a condizione che in esito al progetto di investimento siano messe in esercizio le predette strutture;
  • di edifici esistenti destinati all’insediamento delle strutture di cui alle precedenti lett. a) ancorchè alla data della domanda abbiano diversa destinazione d’uso, a condizione che in esito al progetto di investimento siano messe in esercizio le predette strutture e purchè il progetto sia conforme agli strumenti urbanistici vigenti

DIMENSIONE MINIMA DEI PROGETTI

Ciascun progetto dovrà prevedere i seguenti costi minimi e massimi di investimento:
Importo minimo:
100.000 euro per la tipologia a) c) d)
80.000 euro per la tipologia b) e d)
Importo massimo della spesa ammissibile: 1.500.000 di euro

IMPORTO CONTRIBUTO

Regime de minimis: i contributi sono concessi nella misura del 20% dei costi ritenuti ammissibili, elevabile a 25% nel caso in cui l’impresa abbia uno dei seguenti requisiti: prevalenza femminile – prevalenza giovanile – rating di legalità – zona montana – zona 107.3.c

Informazioni presso le sedi Confesercenti

image_pdfimage_print