2019 Auguri: gli auspici della Confesercenti

2018-12-27T18:01:09+00:0028/12/2018|

“Anche nella nostra provincia questo è un periodo segnato dall’incertezza collegata soprattutto al tema della crescita (sofferta e che non c’è) e del futuro economico e sociale del nostro paese. Avremmo preferito cominciare l’anno in un altro modo, ma così è ancora purtroppo e rinnoviamo per questo i nostri auspici, impegni e auguri.

Noi sosteniamo in ogni sede la necessità di politiche coraggiose e lungimiranti per il commercio in particolare, come per il turismo, settori che sono intimamente connessi con la qualità della vita e del benessere del territorio. Come abbiamo sottolineato alla nostra recente serata all’Alighieri bisogna fare di più e meglio su crescita e fiducia.

Vogliamo e meritiamo “manovre” diverse e segnali concreti e forti di attenzione al mondo delle piccole e medie imprese.

La politica tutta deve mettere a punto un nuovo approccio a queste grandi questioni, deve pensare al bene del paese, evitare in primis una nuova recessione e non fare entrare dalla finestra ciò che è uscito dalla porta.

Le imprese, lo ripeto allo sfinimento, sono un valore per il territorio e le loro esigenze vanno riconosciute e ascoltate, così come vanno considerate e ascoltate di più le loro associazioni. E la Confesercenti da voce, tutela e servizi alle aziende.

Abbiamo appena concluso “I Mesi del Commercio” con ben 29 tra incontri e iniziative che hanno visto la partecipazione di oltre 1.000 tra operatrici e operatori ed è un buon segnale nonostante il periodo economico sfavorevole.

Abbiamo lanciato nuovi servizi (sull’innovazione digitale in particolare), così come siamo pronti a supportare le nostre aziende nei nuovi obblighi imposti per la fatturazione elettronica.

Siamo intervenuti in più sedi nei confronti delle istituzioni locali, così come a Roma verso il Governo per chiedere e pretendere misure per le piccole e medie imprese e nuove politiche a partire da un fisco, da una burocrazia meno nemiche e dalla tutela della legalità.

Con un testimonial d’eccezione come Carlo Conti abbiamo portato e fatto conoscere di più nei canali televisivi la nostra associazione presentando anche nuove utili convenzioni per gli associati.

Cerchiamo di utilizzare il peso e la credibilità dell’Associazione per dare alle aziende associate la tutela necessaria e anche opportunità, vantaggi e risparmi da spendere e usare rispetto alle aziende che non sono associate.

Le sedi, i consulenti e il personale dell’Associazione sono a disposizione per i servizi indispensabili, per ogni informazione e con utili e nuove opportunità (a partire da una copertura sanitaria di rilevo) da utilizzare per cominciare insieme il nuovo anno. Nessun privato da solo è in grado di fornire e garantire la consulenza e i servizi che fornisce l’Associazione e facciamo il possibile per meritarci la fiducia delle aziende associate.

Associarsi e vivere l’Associazione non è un costo ma un investimento anche per la propria azienda.

Ringrazio, saluto le nostre aziende associate e ricordo per tutte  il collega Manzoni che dopo 45 anni vissuti intensamente nel lavoro e nell’impegno associativo, cessa la sua storica attività.

A nome mio e della nostra fattiva Presidenza Provinciale Auguri per un 2019 in pace, come giustamente hanno richiamato il Papa Francesco e il nostro Arcivescovo, e che ci auguriamo migliore e in salute.”

Monica Ciarapica
(Presidente Provinciale Confesercenti)

image_pdfimage_print